Sito ufficiale del
Maestro Marcello Bertini pittore e grafico
 
 
VILLA RUCELLAI - Campi Bisenzio (FIRENZE)
3 DICEMBRE 2005 - 22 GENNAIO 2006

 

PRESENTAZIONE DEL CALENDARIO

FIRENZE - Palazzo Panciatichi Consiglio Regionale della Toscana - Via Cavour, 2 GIOVEDì 1 DICEMBRE 2005 ORE 12.00

PRESENTAZIONE DEL CALENDARIO ED INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA

CAMPI BISENZIO - FIRENZE Villa Rucellai - SABATO 3 DICEMBRE 2005 ORE 11.00

 
         
Monografia
Invito Calendario
Monografia
Manifesto Mostra
         
         
  GUARDA O SCARICA I TESTI E I DIPINTI DELLA MOSTRA E DELLA MONOGRAFIA
         
     
 
Invito Calendario
Invito Mostra
         
     
 
     
Servizio fotografico di Roberto Vicario
 
   
_

VILLA RUCELLAI: Una cornice suntuosa per intense creazioni cromatiche

“La Scatola magica e il silenzio delle cose”

Campi Bisenzio – La storica Villa Rucellai apre i battenti da sabato 3 Dicembre 2005 al 22 gennaio 2006 alle opere dell’artista Marcello Bertini. La mostra, “La scatola magica e il silenzio delle cose” con testi di Antonio Paolucci, Giovanna Maria Carli, Ugo Fortini e Dino Carlesi. Un evento promosso dal Comune di Campi Bisenzio del quale scrive nel catalogo il Soprintendente Antonio Paolucci: “un Comune che si è distinto negli ultimi anni per una attività culturale ammirevole, straordinaria per vivacità, per impegno, per intelligente attenzione agli episodi davvero validi della civiltà figurativa contemporanea. In questo quadro si inserisce la mostra dedicata all’artista Marcello Bertini, curata dalla storica dell’arte Giovanna Maria Carli col bel catalogo edito da Polistampa”. La mostra vanta di illustri patrocinii: Ministero per i Beni e le Attività Culturali, della Presidenza del Consiglio della Regione Toscana, della Soprintendenza Speciale per il Polo Museale Fiorentino, della Presidenza della Provincia di Firenze, dell’assessorato alle relazioni Internazionali del Comune di Firenze. Le opere esposte saranno circa duecento realizzate negli ultimi anni per questo evento. L’artista affronta vari temi: dai fiori, alle nature morte, agli oggetti, agli interni di studio e al paesaggio (circa settanta opere sul territorio campigiano) che sono il motivo dominante della mostra. Troveremo quindi, grandi tele e pannelli, opere di piccola dimensione realizzate a olio, tempera, pastelli, disegni, affresco su cotto e calce. Alcuni cenni sulle recensioni che troveremo sul catalogo: per Antonio Paolucci, Soprintendente Speciale per il Polo Museale Fiorentino, ha scritto: “guardate i paesaggi, le nature morte e gli interni di Bertini e vi accorgerete che quei colori e quelle immagini sono il luminoso affioramento, la splendida emersione di un universo spirituale nel quale il Vero visibile si riflette come uno specchio . Vedere con occhi limpidi, cuore caldo e mente serena e dividere con noi il privilegio della visione secondo poesia. Questo è il destino dell’arte, questo è il mestiere del pittore quando il pittore è, come Marcello Bertini , poeta del Vero”. Per la storica Giovanna Maria Carli curatrice del catalogo: “la bravura coloristica di Bertini è indubbia e prende spunto dall’osservazione del vero come pretesto, per poi sciacquare l’impronta realistica nelle sfere emozionali e psichiche, dove si sedimenta il vissuto delle cose”. Per Dino Carlesi: “anche la torretta di “Roccastrozzi” si libera dalla geometria delle mura per smarrirsi nei fiori sottostanti in nome di un desiderio tonale che è costante nell’elaborazione delle sue opere. Analoghe riflessioni ce le suggeriscono le “composizioni” e gli “interni” opere figurative ma che trascendono il reale per stemperarsi in liquidità coloristica di mirabile efficacia lirica, quasi l’urgenza poetica premesse per svincolare l’immagine dalla sua realistica identità”. In ultimo Ugo Fortini, presente sul Catalogo con biografia, bibliografia e schede critiche delle opere: “la pulsione creativa è il dolce e allo stesso tempo tormentato ‘bagno penale’ in cui ogni artista è costretto a vivere e dal quale non si libererà mai. Nascere in cuore all’arte è dono che si sconta! Tale ansia è profondamente vissuta da Bertini, convinto e sofferto pittore del ‘bello’ ”. La mostra, il relativo catalogo edito da Polistampa di Firenze, e un calendario sul tema dell’interno studio, edito da Masso delle Fate di Signa, saranno presentati in anteprima, con una conferenza stampa nella sede del Consiglio Regionale della Toscana, via Cavour 2 Firenze, Giovedì 1° Dicembre 2005 alle ore 12.00, con la presenza del Presidente Riccardo Nencini, del Presidente della commissione culturale del Consiglio regionale Ambra Giorgi, del sindaco di Campi Bisenzio Fiorella Alunni, dell’artista e dei critici.

Inoltre la mostra “La scatola magica e il silenzio delle cose” di Marcello Bertini verrà inaugurata sabato 3 Dicembre alle ore 11. All’iniziativa interverranno Riccardo Nencini, presidente del Consiglio della Regione Toscana, Fiorella Alunni, sindaco di Campi Bisenzio, Giovanna Maria Carli curatrice della mostra e del catalogo, Dino Carlesi e Ugo Fortini critici d’arte. La monografia della mostra è edita da Polistampa, Firenze. La mostra rimarrà aperta, fino al 22 gennaio 2006, nei giorni feriali dalle ore 15.30 alle 19.30, il sabato e i giorni festivi dalle ore 10 alle 13 e dalle 15.30 alle 19.30. Il 25 Dicembre la mostra sarà chiusa.

     
        
     
 
Per informazioni: info@marcellobertini.com
   
     
        
   
      
©2003-2005 All images and texts are copyright protected by Marcello Bertini.